Italiano

!!!! LA RICEZIONE DEGLI ABSTRACT E’ STATA CONCLUSA!!!!

PREMESSA

Sin dal suo precoce apparire nell’Europa Occidentale nel VI e V m. a. C. in complessi funerari la Cupola fu ampiamente adottata in architettura per la pregnanza di  significati quale simbolo della volta celeste. Diffusa dappertutto, prima nelle regioni orientali ove acquisì significati civili e religiosi e, più tardi, come esito del Palladianesimo, anche nel nuovo e poi nel nuovissimo Mondo, costruita di terra o di muratura, legno, acciaio, calcestruzzo od altri materiali, con differenti tecniche costruttive a cominciare dalle più semplici dedotte dalla imitazione della natura oppure realizzate con concezioni strutturali estremamente sofisticate, nessun altro elemento architettonico è altrettanto adatto a esprimere e a sintetizzare le capacità costruttive raggiunte da una civiltà, suscitare profonde emozioni spaziali oppure, con le sue forme peculiari eppure estremamente varie, conferire ad un paesaggio connotazioni caratterizzanti, attingendo in tal modo  valori universalmente intellegibili.

OBIETTIVI DEL CONGRESSO

Il congresso “Domes in the World” è stato ideato dalla Fondazione Romualdo Del Bianco nell’ambito dell’orientamento Life Beyond Tourism® e accolto nel calendario del programma dei “90 giorni per il Dialogo tra Culture”, l’iniziativa inserita dall’UNESCO con lettera del 24 settembre 2010 nel programma dell’“Anno per il riavvicinamento tra culture”. Si intende così creare un’occasione di dialogo tra varie culture con un’ampia partecipazione di esperti, professionisti e imprese: interdisciplinarietà, internazionalità e interculturalità sono le parole chiave di questo congresso in programma a Firenze dal 19 al 23 marzo 2012.

Lo scopo principale del congresso è quindi l’aggregazione di persone di vari paesi, aventi formazione culturale differente, motivate da un diverso approccio filosofico alla vita, mossi da un chiaro orientamento a trarre vantaggio dalle diversità culturali e dalla conoscenza tradizionale.

Le cupole sono un segno  architettonico emergente presenti nel mondo quali simboli religiosi e civili. Il tema del congresso vuole raccogliere a livello internazionale gli studi e le documentazioni scientifiche in due ambiti: nell’ambito simbolico, sociologico, umanistico e nell’ambito architettonico, tra geometria, struttura e materia. I maggiori esperti e professionisti potranno incontrarsi e confrontarsi in sezioni dedicate al significato culturale e spaziale delle cupole antica e contemporanea negli edifici, al loro contesto architettonico nel territorio e nel paesaggio, alla loro costruzione (materiali, tecniche, sistemi strutturali), la loro documentazione, interpretazione, conservazione e restauro e alla loro continuità nella costruzione contemporanea.

Un secondo obiettivo dei promotori dell’evento è quello di conseguire attraverso i lavori congressuali dei risultati che potranno essere di immediata utilità per la società civile (privati, istituzioni, pubbliche amministrazioni) nella sua attuale evoluzione teorica, filosofica e reale.

LINGUE DEL CONGRESSO

La diretta comunicazione sarà agevolata da un elevato numero di lingue per la traduzione simultanea. Sinora sono previste traduzioni in arabo, francese, inglese, italiano, russo e spagnolo ma le lingue ufficiali del congresso saranno definite in base alle effettive iscrizioni.

PARTECIPANTI

Potranno partecipare al congresso non solo esperti e studiosi di numerose discipline (architettura, paesaggistica, simbologia, ingegneria civile, conservazione, matematica, antropologia, filosofia, storia e storia dell’arte ecc.) ma anche le imprese specializzate che lavorano nel campo dell’edilizia e restauro. Infine, i promotori auspicano anche la partecipazione di un pubblico colto, anche se non specializzato in alcuna delle citate discipline, ma interessato al tema delle cupole.

CALL FOR PAPERS

Saranno benvenute proposte relative ai temi del congresso:

I. L’identità dei popoli nelle cupole

Le cupole come  identità culturale, tra passato e presente

Le cupole come elemento caratterizzante del paesaggio e delle città

II. Simbologia delle cupole

III. Cupole – forma e genesi geometrica

IV. Costruzione e Conservazione

Elementi costitutivi:

Gusci (singoli o doppi), Appoggi al suolo, Pennacchi, Tamburi, Aperture, Manti di copertura e protezione, Paramenti, Decorazioni

Tecniche di costruzione e di conservazione: Materiali, Apparecchio, Sistemi strutturali, Cupole di legno

Rilievo, analisi e documentazione:

Obiettivi, strumenti, metodi

Degradamento e conservazione:

Degrado dei materiali, dissesto delle strutture: teoria, storia e pratica del consolidamento delle cupole

V. Volte e cupole nelle realizzazioni contemporanee

Formato richiesto dell’abstract

- Lingua: in lingua originale ed in Inglese (se Inglese non è la lingua originale)
- Titolo della presentazione:  Times New Roman 12,  grassetto
- Autore(i): nome(i); cognome(i),Istituzione(i), Times New Roman 11
- 3 parole chiave  Times New Roman 11
- Formato dell’abstract (incluso degli obiettivi  e originalità della ricerca): Times New Roman 11, Interlinea: 1,5 (max. 500 parole )
- Sezione del Congresso: indicare la sessione in cui l’abstract dovrebbe essere inserito
- Indicazione di 2 lingue: indicare due lingue a scelta per la traduzione simultanea (una preferita ed una alternativa)

Informazioni sull’autore

Breve biografia (max. 300 parole di testo scritto) contenente i seguenti dati:
- Contatto (e-mail, numero telefonico, sito web personale o istituzionale)
- Attività scientifiche (specialmente quelle riguardanti i temi del congresso)
- Ruolo istituzionale

Scadenze
Call for papers: conclusa
I candidati saranno informati in merito all’accettazione dell’abstract non appena conclusa la loro valutazione.

Mostra fotografica

La mostra sarà organizzata sul tema: “Le cupole nel mondo”

Le foto selezionate, in formato A1, saranno esibite durante lo svolgimento del convegno (all’interno del Life Beyound Tourism ® Auditorium al Duomo).

Le foto dovranno pervenire all’indirizzo: domes@lifebeyondtourism.org entro il 31 Dicembre 2011.

Inviare tramite e-mail le foto o le composizioni fotografiche in formato digitale con le seguenti caratteristiche:

-          max 500kb;
-          max 800 pixel in altezza;
-          formato  jpg;

N.B. La persona che presenta il materiale deve essere anche l’autore ed il proprietario delle foto.

La lista delle immagini selezionate per l’esposizione fotografica durante il congresso sarà comunicata entro il 31 gennaio 2012.

Formato richiesto dell’abstract

- Lingua: in lingua originale ed in Inglese (se Inglese non è la lingua originale)
- Titolo della presentazione:  Times New Roman 12,  grassetto
- Autore(i): nome(i); cognome(i),Istituzione(i), Times New Roman 11
- 3 parole chiave  Times New Roman 11
- Formato dell’abstract (incluso degli obiettivi  e originalità della ricerca): Times New Roman 11, Interlinea: 1,5 (max. 500 parole )
- Sezione del Congresso: indicare la sessione in cui l’abstract dovrebbe essere inserito
- Indicazione di 2 lingue: indicare due lingue a scelta per la traduzione simultanea (una preferita ed una alternativa)

Informazioni sull’autore

Breve biografia (max. 300 parole di testo scritto) contenente i seguenti dati:
- Contatto (e-mail, numero telefonico, sito web personale o istituzionale)
- Attività scientifiche (specialmente quelle riguardanti i temi del congresso)
- Ruolo istituzionale

Scadenze
Call for papers: conclusa
I candidati saranno informati in merito all’accettazione dell’abstract non appena conclusa la loro valutazione.

  • Share/Bookmark